| EN | DE |
         
| EN | DE |

Dal Lagazuoi al Passo Valparola

Itinerario medio-facile per raggiungere il Passo Valparola

Dal Rifugio Lagazuoi si scende alla Forcella Lagazuoi lungo il sentiero del Museo all'aperto della Grande Guerra (CAI 401). Nell'ultima parte del sentiero che porta alla forcella Lagazuoi si deve tenere la sinistra per raggiungere la pista da sci. Giunti alla Forcella, si prende il sentiero CAI 20, al primo incrocio si prosegue dritti e dopo  circa 400 m si svolta a sinistra seguendo il segnavia 20/A. Dal punto di partenza ca. 1 km, tempo di percorrenza 50/60 minuti.
Proseguendo, si cammina a pochi metri dal tracciato della pista dell'Armentarola lungo la Val de Lagaciò. Questa parte di itinerario offre una bellissima vista sulle cime del Piccolo Lagazuoi a sinistra, mentre sulla destra si staglia una parete molto consistente composta dal concatenamento del Grande Lagazuoi, i Cadini di Fanes, Cima Scotoni. A metà strada si passa il confine tra Cortina e San Cassiano, si lascia il Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo e si attraversa un tratto del Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies. Procedendo, si interseca la pista Armentarola che si segue per un po’, prestare attenzione nel punto dove la pista da sci diventa ripida e piega a destra: qui si deve prendere il sentiero che continua diritto. Poi si scende alla forcella Selares e si riapre il panorama sulla Val Badia. Giunti all'incrocio tra i sentieri 20-20A, girare a sinistra per il Passo Valparola (segnavia 20A). Dal punto di partenza sono stati percorsi circa 3,5 Km con un dislivello negativo di 450 m in ca. 2 / 2,10 ore.
Dalla forcella Selares, a destra si può ammirare l’ampia valle glaciale Le Gran Plan di Fanes, fanno da cornice il Piz da Lech e il Piz Dles Conturines. Da qui un bel sentiero scende a zig zag lungo una valle stretta e ripida, di fronte il Passo Valparola e l'omonimo rifugio. Raggiunto il passo e il rifugio, sono stati percorsi 5,3 km con un dislivello negativo di 560 m e un dislivello positivo di 40 m in 3,10 / 3,20 ore. Qui finisce l’escursione.
Si rientra al passo Falzarego con l'autobus – si raccomanda di informarsi sugli orari.  

SCHEDA

Difficoltà
media nel primo tratto, poi facile

Punto di partenza
Rifugio Lagazuoi

Punto di arrivo
Passo Valparola, Passo Armentarola

Tempo di percorrenza
3 h

Segnavia
401-20-20A

Dislivello totale
546 m

Quota di partenza
2746 m

Quota di arrivo
2200 m

Accesso
Il rifugio Lagazuoi, punto di partenza della gita, si può raggiungere dal passo Falzarego (2105 m), dove si trova un ampio parcheggio,  con la funivia del Lagazuoi oppure a piedi, in ca. 2 ore, sul Sentiero del Fronte  (CAI 402 e 401). All'inizio della  stagione estiva c'è la possibilità di trovare ancora della neve lungo il percorso, quindi bisogna equipaggiarsi adeguatamente e chiedere informazioni a riguardo.

Discesa
Il rientro a piedi dal passo Valparola fino al parcheggio della funivia Lagazuoi al passo Falzarego - 2,5 km con 95 m di dislivello negativo richiede ca 60 minuti: si segue il sentiero CAI 424 che costeggia la Strada Provinciale del Passo Valparola 24 e si passa a fianco del Forte Tre Sassi, museo della Prima Guerra Mondiale.