| EN | DE |
         
| EN | DE |

© via-ferrata.de

La galleria Goiginger

Durante il Primo Conflitto Mondiale il Sasso di Stria fu roccaforte  dell'esercito austro-ungarico sin dall'inizio della guerra. L'attacco italiano al Sasso di Stria fu una delle prime azioni belliche condotte nel Cadore e nella conca ampezzana. 

Nel corso della guerra il Sasso di Stria fu traforato da caverne e perforate da una galleria: la Galleria Goiginger, intitolata al Fedmaresciallo Ludwig von Goiginger che ne ordinò la realizzazione.  

Questa galleria può essere visitata con un’escursione breve e poco faticosa. Con le dovute precauzioni, questo percorso è fattibile anche in giornate di pioggia.

La galleria attraversa orizzontalmente quasi tutta la parete est del Sasso di Stria.  
L'imbocco si trova nel pendio sovrastante il sentiero che corre ai piedi del Sasso di Stria. L’ingresso è un po angusto ma poi è percorribile in piedi in tutta la sua lunghezza:  circa 500 metri. 
Presenta alcuni tratti completamente al buio, interrotti da finestrati uguali tra loro che si aprono sul fianco della montagna. 

All’interno della galleria si vedono  i resti del basamento del generatore e i sostegni della linea elettrica.

Proseguendo in direzione della vetta dopo l’uscita dalla galleria, si raggiunge la Selletta con l'anticima del Sasso di Stria, la postazione Goiginger. 
Qui si possono vedere i resti dello sbarramento fisso austriaco con linee di trincee, resti di costruzioni e baraccamenti, caverne, depositi e cucine, fregi e graffiti.

Un escursionista allenato che vuole allungare il percorso, può percorrere la ferrata Sottotenente Fusetti e salire in cima per ammirare da lassù uno dei più bei panorami delle Dolomiti. 

APPROFONDIMENTI STORICI: Sasso di Stria 1015-17   >>>

SCHEDA

Punto di partenza
Forte Tre Sassi

Punto di arrivo
Passo Falzarego, parcheggio Funivia Lagazuoi (SS 48)

Tempo di percorrenza
2 h

Dislivello totale
↑ 200 m, ↓ 100 m

Quota di partenza

Quota minima
2209

Discesa
Si ritorna verso il Passo Falzarego percorrendo il sentiero in discesa. 

Cima
Sasso di Stria

Esposizione
est

Attrezzatura
caschetto, lampada tascabile (consigliata lampada frontale)

Periodo consigliato
primavera, estate, autunno