Regolamento del Lagazuoi Cairn Festival 14-29 luglio 2018

 
 

Si raccomanda di leggere attentamente il regolamento!

Art. 1 ORGANIZZAZIONE
Il Rifugio Lagazuoi e la Funivia Lagazuoi, con il patrocinio del Parco delle Dolomiti d'Ampezzo, delle Regole d'Ampezzo, del Club Alpino Italiano sezione di Cortina, e la collaborazione del Consorzio Delicious Cortina, delle Guide Alpine di Cortina d’Ampezzo, delle Guide Alpine dell'Alta Badia, della sezione Treviso del gruppo ANA, della asd FairPlay e della ditta Dolometto organizza la seconda edizione del Lagazuoi Cairn Festival.

Art. 2 INFORMAZIONI GENERALI
Il Lagazuoi Cairn Festival è un contest non competitivo all’aperto, per singoli o coppie, a punteggio, per la costruzione di un ometto nell’area lungo il percorso che conduce alla vetta del Monte Lagazuoi a Cortina d’Ampezzo.
La competizione avrà inizio alle ore 11.00 di sabato 14 luglio e termine alle ore 10.30 del 29 luglio. 
Ogni squadra potrà organizzare a piacimento i due giorni di partecipazione all'evento previsti dal regolamento, rimanendo però tassativo il completamento dell'opera entro le ore 10.30 di domenica 29 luglio.
A ogni partecipante o coppia verrà assegnata una postazione di lavoro sul percorso delimitata con una funicella e identificata con un cartello con il numero della postazione.
Solo gli iscritti potranno accedere all’interno dell’area delimitata della loro postazione e solo essi potranno rimanere e lavorare all’interno di quest'area.
I concorrenti potranno utilizzare solo i sassi liberi raccolti nei dintorni della propria postazione e senza entrare in conflitto con le postazioni vicine. E’ assolutamente vietato scavare sassi, o in ogni caso lasciare altri segni del proprio passaggio oltre alla semplice opera del cairn.
Scavare sassi, o utilizzare sassi che una volta raccolti lasciano l’impronta vuota sul terreno, avere estranei all’interno dell’area delimitata, abbandonare rifiuti, entrare in conflitto con gli altri concorrenti sono tutti motivi per la squalifica dalla competizione da parte dei rappresentanti dell’ANA che verificheranno costantemente il rispetto del regolamento.
L’ORARIO DELLA GARA POTRÀ ESSERE CAMBIATO DALL’ORGANIZZAZIONE E NE SARÀ DATA TEMPESTIVA COMUNICAZIONE.

Art. 3 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Per la partecipazione al Lagazuoi Cairn Festival è necessaria esperienza di montagna, assenza di vertigini, abbigliamento adeguato ad una temperatura che può andare da 0 a +30 gradi.

Art. 4  ISCRIZIONE E QUOTE DI PARTECIPAZIONE

a. Numero chiuso
Saranno realizzate 40 postazioni nelle quali lavoreranno da 1 a 2 persone non sostituibili durante il contest.

b. Iscrizioni e modalità di pagamento
Le iscrizioni si possono effettuare nella pagina web cairnfestival.lagazuoi.it, alla cassa della funivia Lagazuoi oppure al Rifugio Lagazuoi. Per la priorità delle iscrizioni vale la data e ora di iscrizione.

c. Quota di iscrizione
La quota di iscrizione è di 25,00 € a persona e comprende:

  • due salite e due discese con la funivia per i concorrenti nei giorni in cui intendono partecipare all’evento,
  • un packed lunch per persona ritirabile al Rifugio Lagazuoi dalle ore 12.00 in ognuno di questi due giorni,
  • l'assicurazione infortuni,
  • l’attestato di partecipazione nominativo,
  • un gadget dell'evento,
  • Il 29 luglio 2018, giorno della premiazione, la risalita e discesa con la funivia e il packed lunch saranno  gratuiti per tutti i concorrenti.

Chi volesse prolungare la propria partecipazione, lo potrà fare a proprie spese.

d. Documentare la propria opera
Ogni concorrente regolarmente iscritto dovrà scattare 3 foto dell'ometto che ha costruito - accertandosi che almeno su una di queste fotografie si veda bene il numero della postazione - e inviarle all'indirizzo di posta elettronica lagazuoi@lagazuoi.it

e. Annullamento e sospensione
Nel caso in cui il contest venga annullato prima dell’inizio la quota di iscrizione verrà rimborsata.

Art. 5 MATERIALE OBBLIGATORIO
È obbligatoria la disponibilità di giacca a vento e di scarponi da montagna.
Nell’area del contest  gli addetti dell’organizzazione potranno verificare la disponibilità dell’equipaggiamento obbligatorio. Chiunque rifiuterà di sottoporsi al controllo sarà immediatamente squalificato.

ART. 6 MINORENNI
I minorenni possono partecipare con l’autorizzazione scritta del genitore, il quale ne assumerà la responsabilità.

ART. 7 PUNTEGGIO
Gli ometti saranno valutati da parte della giuria sulla base dei seguenti caratteristiche:

  • Equilibrio della forma
  • Agilità della creazione
  • Leggerezza della struttura
  • Armonia degli elementi costitutivi
  • Stabilità dell’opera

Ognuna di queste caratteristiche verrà valutata con un punteggio da 1 (minimo) a 5 (massimo).
Sono posti i seguenti limiti:
a) Proporzione: il rapporto tra altezza e perimetro di base dell’opera, misurato con metro flessibile, deve essere maggiore di 1. L’altezza quindi dovrà essere maggiore del perimetro della base.
b) Dimensione delle pietre: La dimensione massima dei sassi utilizzati per l’ometto non potrà in alcun caso superare i 15 cm. Si possono usare solo sassi liberi rinvenuti in superficie, l’uso di sassi scavati porterà alla immediata esclusione dell’opera dalla competizione.

ART. 8 PREMI
Non sono previsti premi in denaro.
Sono previste due valutazioni: la valutazione della giuria e la valutazione del pubblico.
La giuria sarà composta da persone che hanno particolare legame con la montagna, con la vita in montagna e con la sua storia: vi sarà un rappresentante delle Guide Alpine di Cortina, uno delle Guide Alpine di Badia, uno dell’Associazione Nazionale Alpini, uno del CAI sezione di Cortina, uno scultore e altre persone con l’esperienza necessaria per cogliere le più recondite sfumature delle creazioni. La valutazione della giuria sarà fatta il 29 luglio a partire dalle ore 10.30 dopo la chiusura del contest e resa nota a partire dalle ore 14.00 con la premiazione del vincitore.
Il voto della giuria sarà affiancato dalla votazione dei visitatori del Lagazuoi mediante apposite schede che troveranno in loco e sui social media e reso noto un mese prima dell'edizione successiva. La valutazione del pubblico permetterà di scegliere l'ometto dell’anno e l’iscrizione degli autori nell’albo d’oro dei creatori di ometti.

Art. 9 SICUREZZA E CONTROLLO
Incaricati del Gruppo ANA della sezione di Treviso saranno presenti nell’area affinché tutto si svolga nel migliore dei modi.

Art. 10 AMBIENTE
L’evento si svolge sulla vetta di una montagna facente parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO con ecosistemi a protezione totale nonché sede di un museo all’aperto dedicato alla Grande Guerra dove è richiesto rispetto assoluto in memoria di quei tragici eventi.
I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell'ambiente alpino, evitando schiamazzi e urla, è assolutamente vietato disperdere rifiuti e raccogliere fiori. Chiunque sarà sorpreso a non rispettare queste condizioni sarà squalificato dalla gara.

Art. 11 METEO
L’organizzazione si riserva inoltre di sospendere o annullare la gara nel caso in cui le condizioni meteorologiche mettessero a rischio l’incolumità dei partecipanti e dei volontari.

Art. 12 SQUALIFICHE
È prevista l’immediata squalifica per le seguenti infrazioni:

  • utilizzo di sassi scavati o che una volta raccolti lasciano l’impronta vuota sul terreno
  • accoglienza di persone non iscritte al contest all'interno dell'area delimitata
  • abbandono di rifiuti sul percorso
  • raccolta di fiori
  • conflitti con i controllori o con altri concorrenti
  • rifiuto di sottoporsi al controllo dell’equipaggiamento obbligatorio
  • mancanza dell’equipaggiamento obbligatorio specificato nel regolamento

Il rispetto del regolamento viene costantemente verificato da parte dei rappresentanti dell’ANA.

Art. 13 DIRITTI DI IMMAGINE 
Con l'iscrizione, i concorrenti autorizzano l'organizzazione all'utilizzo gratuito a scopo promozionale su materiale stampa e web dell’organizzazione, su media tradizionali e web, su social media, senza limiti territoriali e di tempo, di immagini fisse e in movimento che li ritraggano in occasione della partecipazione all'evento. Con l’iscrizione i concorrenti autorizzano l’utilizzo di tali immagini da parte degli organizzatori del Consorzio Delicious Cortina e dei consorzi turistici di Cortina e dell’Alta Badia per fini istituzionali di promozione.

Art. 14 DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA’ 
La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione all’evento confermano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente successivamente apportate e pubblicate sul sito. Con l’iscrizione, il partecipante esonera gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile sia penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.

ART. 15 COME RAGGIUNGERE IL LUOGO DELLA GARA
Il luogo di svolgimento dell’evento è raggiungibile in pochi minuti con la Funivia Falzarego Lagazuoi oppure lungo